5 suggerimenti per una “produttiva” notte di sonno

Liberamente tradotto da un articolo inglese:

Il sonno della notte dovrebbe rendere più produttivi. Ecco alcuni suggerimenti per ottenere non solo più sonno, ma il giusto tipo di sonno.

Non si può negare la relazione tra il sonno e la produttività. I due vanno di pari passo e per l’imprenditore il sonno può essere la chiave del successo.

Prima di storcere gli occhi e dire: “potrò dormire quando sarò morto,” verificate che cosa succede al cervello quando si sta svegli troppo a lungo:

Dopo 24 ore di privazione del sonno, vi è una riduzione complessiva del 6% del glucosio al cervello. (Ecco perché si ha bisogno di qualcosa di dolce).
Ma la perdita non è condivisa equamente, il lobo parietale e la corteccia prefrontale perdono il 12% al 14% del loro glucosio. E queste sono le zone abbiamo più bisogno di pensare: per distinguere tra le idee, per il controllo sociale, e per essere in grado di capire la differenza tra il bene e il male.

I migliori consigli per rendere ottimale la vostra notte di sonno sono questi:

  1. Rilassarsi alla fine della giornata. Un recente Harvard Medical School studio consiglia di pianificare la vostra giornata in modo che i compiti più difficili in termini di tempo e intensità siano svolti al mattino. Lasciate i compiti più facili, meno pressanti per la sera così la mente e lo spirito imprenditoriale si “raffreddano” prima di dormire.
  2. Creare un tempo di stop. “Decidere quando si smetterà di lavorare ogni giorno, non importa che cosa”, scrive Inc. ‘s Jeff Haden. Ogni notte impostate un tempo obiettivo nel quale concludere tutte le attività per della giornata.Questo approccio può lasciare un paio di questioni in sospeso, ma se si lasciano le cose di lavoro sospese, quando ci si sveglia si affronta meglio. Utile è fare una lista di cose da fare il giorno seguente prima di andare a dormire.
  3. Traccia il tuo sonno e cerca di essere coerente. “Misurando come si dorme è molto più facile per vedere come diversi fattori influenzano il sonno e quindi è possibile utilizzare tale conoscenza per aiutare a ottimizzare la qualità del sonno”, scrive Haden.Questo vi renderà più consapevoli del sonno (o mancanza di) hai trovato e vi aiuterà a stabilire i modelli più sani. Cercate di restare a dormire come tracciato nel programma e rispettate gli orari di veglia, cercate una regolarità.
  4. Non preoccuparti per il sonno. Non rimanere sveglio a guardare l’orologio togliendo potenziali momenti di sonno. Lo studio del sonno di Harvard raccomanda che, se vi trovate a letto ma non siete in grado di addormentarsi dopo 15-20 minuti, fate una pausa, alzatevi dal letto e leggete con una luce fioca fino a sentire la stanchezza.
  5. Non dimenticare la qualità del vostro sonno. In accordo con lo studio di Harvard (e con il buon senso), è necessario creare un buon ambiente per addormentarsi – e rimanere addormentato. Assicurati che il tuo letto sia comodo e la camera sia buia e silenziosa. Utilizzare una maschera di sonno, tappi per le orecchie per compensare se il vostro ambiente di sonno non è proprio l’ideale perchè disturbato da troppa luce o rumore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *