Libero Rossi: Viaggio sentimentale nel libro e nella conservazione

Il tema del viaggio nelle sue diverse sfaccettature di scoperta, di conoscenza, dell’altro da sé e/o di se stessi fatto da solo come nomade, pellegrino, flaneur o in compagnia, non poteva non interessare l’autore di questo testo che racconta, a suo modo, il libro attraverso altri libri, filtrati secondo gli interessi del suo lavoro di restauratore full time nel Mibact, una sigla che sottende alla tutela dei beni culturali fino a nasconderla. Un viaggio che non ha nulla da traguardare ché non ha obiettivi palingenetici né lo scopo di celebrare il de profundis del libro, quanto piuttosto costituire una riaffermazione dell’importanza delle narrazioni insite nei libri e un rilancio dell’orizzonte culturale dei mestieri del libro e della biblioteca, per un mondo futuro ecosostenibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *