Cambio del filo frizione Piaggio COSA

 

Può accadere di trovarsi a cambiare il filo della frizione per una banale rottura. Le cose da sapere sono:

  1. potete comunque ritornare a casa, c’è qualche difficoltà ma le marce entrano lo stesso. Nella peggiore delle ipotesi tornate a casa piano piano in seconda marcia;
  2. comprate un filo frizione nuovo, costo dai 2 euro ai 4 euro;
  3. attrezzi di cui avete bisogno:
    1. del grasso ad alta resistenza alle sollecitazioni meccaniche;
    2. due chiavi (una da 8 e una da 7) per svitare il ferma filo frizione (che è sotto al motore);
    3. una chiave inglese regolabile con cui svitare e regolare il registro frizione (sempre sotto al motore);
    4. una tenaglia/tronchese con cui tagliare il filo frizione in eccesso;
  4. come procedere:
    1. Togliere il carter in plastica, può dar fastidio durante l’operazione;
    2. sfilare il vecchio cavo della frizione (da sotto perché di solito il cavo frizione si rompe all’altezza della leva del cambio);
    3. togliere facendo dado e controdado il fermo (sotto il motore) sul vecchio filo della frizione;
    4. portare a zero il registro della frizione
    5. cominciare a inserire dal manubrio il nuovo filo, ingrassandolo a dovere man mano che lo inserite;
    6. una volta uscito dall’altra parte (cioè vicino al motore), tagliare il filo in eccesso lasciandone però almeno 15 cm (immaginate di dover arrivare a metà ruota posteriore);
    7. con un panno imbevuto di benzina o alcol, pulire il cavo che fuoriesce per evitare che il dado ferma frizione, essendo il filo ingrassato, non faccia bene presa;
    8. tenendo il filo teso (ma non occorre tesissimo, ci aiuterà il registro a metterlo nella giusta tensione) stringiamo il dado ferma frizione (questo si, dobbiamo stringerlo il più possibile);
    9. se provate la frizione ora, risulterà morbida e le marce, anche a frizione tirata, saranno ancora inserite e una volta inserita la prima, sentirete che la COSA tira e si spegne;
    10. tutto si gioca nella regolazione di tensione del registro, con questo riusciamo a gestire quanto “dura” debba essere la frizione.

Tutta questa operazione è possibile farla in circa 30 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *